La nautica e l’ambiente, proviamo a riciclare le barche

La nautica e l’ambiente, proviamo a riciclare le barche

Ogni anno gli armatori, per motivi di sicurezza o commerciali, decidono di eliminare dalle flotte centinaia di navi seguendo percorsi legalmente definiti e regolamentati; velieri e imbarcazioni storiche con il refitting sfidano il tempo senza problemi, ma non esiste nulla per i piccoli mezzi: barche, barchette, motoscafi e similari.

Il problema della rottamazione delle barche è piuttosto complesso; è necessario affrontare sia la demolizione degli scafi sia quella degli stampi con i quali si genera lo scafo stesso. Lo stampo, effettivamente, può essere usato più volte, ma, usura a parte, si modificano i gusti e le preferenze degli acquirenti rendendo le linee rapidamente obsolete. I volumi sono veramente imponenti. Attualmente, con difficoltà legate ai costi della manodopera, vengono smontate e riutilizzate soltanto alcune componenti quali il legno e l’acciaio. Rimane, però, il “guscio”, in vetroresina. A riguardo Antimo Di Martino, Consigliere di UCINA con delega sulle tematiche ambientali, ha presentato un prodotto, messo a punto nei laboratori del Cnr di Napoli, che potrebbe essere risolutivo per il problema.

Si tratta di un’emulsione realizzata con residui di vetroresina, polimeri meno nobili come il polistirolo ed è in grado di fornire un nuovo materiale plastico. In pratica, attraverso un processo industriale, lo scafo viene ridotto in sabbia; sabbia che poi potrà essere inserita nel policem, che è appunto il brevetto registrato dal Cnr. Il policem a sua volta può essere emulsificato e additivato con altri inerti, da cui si ricavano altri prodotti quali lavelli e persino piastrelle.

I tempi per la formalizzazione del processo di rottamazione delle barche non sono rapidi, ma la sua realizzazione porterà un innegabile vantaggio per l’ambiente e per i proprietari delle barche che, come minimo, risparmieranno i costi di deposito di un mezzo che non usano più.

Iscriviti al sito!

Inserisci la tua mail

dichiaro di aver preso visione all'informativa sul trattamento dei dati personali ex artt. 13-14 Reg.to UE 2016/679 a questo indirizzo http://www.demolizionebarche.it/privacy/

Subscribe!